\ Servizi nella tua Regione \ Sardegna Preventivi per Condizionatori



Sardegna Preventivi per Condizionatori



Accetta le
Condizioni


Un condizionatore funziona sfruttando alcune leggi della termodinamica e le proprietà di un gas nobile, il Freon. Tutti i gas quando si comprimono si riscaldano e poi, una volta raffreddati, diventano liquidi. In seguito alla compressione, alcuni gas speciali come il Freon aumentano di temperatura in modo eccezionale. Con circa venti atmosfere di pressione (dieci volte quella dei pneumatici della vostra auto), il Freon passa da una temperatura di 12°C alla bellezza di 80°C, dopo raffreddandosi, come abbiamo detto, diventa liquido. Ora se si forza a passare un gas liquefatto attraverso un buchino, questo espandendosi diventa freddo, il Freon freddissimo. l condizionatore é per lo più costituito da due parti, una che é posta all'interno dell'ambiente e una che é posta all'esterno all'aria aperta (vedi - come funziona). Queste sono collegate tra loro da tubi di Rame, dove circola il Freon, e cavi elettrici. Gli elementi contenuti nella parte interna sono: uno scambiatore di calore e un ventilatore; quelli presenti nelle parte esterna sono: un compressore, uno scambiatore di calore e un ventilatore. Il compressore é una pompa elettrica che comprime il gas Freon. Per capire invece cos'é uno scambiatore faremo l'esempio del vostro frigorifero dove la cella all'interno, che é il primo scambiatore, cede freddo all'aria e i cibi si raffreddano, e dove la serpentina all'esterno dietro il frigorifero, che é l'altro scambiatore, cede il calore sottratto all'interno all'aria. Viene chiamato a pompa di calore il climatizzatore o il refrigeratore d'aria che riesce a produrre sia il "freddo" che il "caldo". Questo tipo di macchina può essere sia on-off (condizionatore classico) e sia inverter. Per produrre il "caldo" si ha nella macchina un inversione del ciclo del freddo. E' come se il climatizzatore cercasse di raffreddare l'esterno, il calore prodotto in questa fase, compreso quello prodotto dal compressore, viene quindi rilasciato all'interno e l'ambiente che si riscalda. Fate attenzione, proprio perché il condizionatore sottrae calore all'esterno (cedendolo all'interno), più di tanto non può andare. A seconda dei modelli e delle Sardegna si hanno dei limiti di funzionamento rispetto alle basse temperature esterne. Badate bene che questo non é un difetto, ma un limite fisico delle macchine. Infine più la pompa di calore riesce a produrre "caldo" a temperature esterne basse, migliore é la qualità. Ulteriori approfondimenti nella nostra Sezione Tecnica. Rappresentano i valori di temperatura esterna entro i quali è garantito il funzionamento del climatizzatore anche se a rendimenti inferiori al 100%. Ad esempio, una modello capace di funzionare da -15°C a +46°C è superiore ad uno che oscilla da -10°C a +43°C. I filtri dell'aria negli split sono di diverse forme, quando non è espressamente richiesta la sostituzione, in generale procedete come segue:

•             sempre e comunque, in qualsiasi caso di manutenzione di un climatizzatore o di qualsiasi apparato sotto tensione, staccate l'alimentazione elettrica alla macchina;

•             sollevate il coperchio frontale dello split agendo sui piccoli incavi laterali (di solito ci sono);

•             rimuovete i filtri come decritto nei manuali d'uso, in genere basta sollevare a linguetta alla base ed estrarli facendoli scivolare verso il basso;

•             soffiateli con un getto d'aria o spruzzateli sotto l'acqua effettuando questa operazione dalla parte contraria a quella di ingresso dell'aria, in pratica dalla parte normalmente rivolta verso la batteria di scambio termico (evaporatore);

•             se i filtri sono in plastica come nella quasi totalità degli split residenziali, dopo averli soffiati o spruzzati possono anche essere lavati con i normali detergenti da cucina, avendo cura di usare una spugnetta morbida per non rovinare la trama del filtro, dopo il risciacquo lasciateli asciugare bene;

 •             reinseriteli poi nella loro sede, chiudete la veletta e ridate l'alimentazione elettrica.

 

E' estremamente importante che periodicamente puliate i filtri del vostro climatizzatore. Non c'é una scadenza esatta, se siete in un luogo polveroso fatelo di frequente, viceversa ogni tanto, ma fatelo almeno prima di metterlo in funzione d'Estate. Respirare l'aria filtrata male fa ammalare, e questa non é colpa del climatizzatore. Inoltre, con filtri molto sporchi variano anche i rendimenti della vostra macchina, più sono sporchi meno raffredda. Se sapete di dimenticarvene o per vari motivi non volete o non potete effettuare questa operazione, contattate dei professionisti che vi forniscano un servizio di manutenzione programmata.


Torna alla Homepage